REGIONALI DI CROSS: BUONI I RISULTATI

Le anticipazioni meteorologiche non promettevano niente di buono, invece Catania ha pensato bene di lasciare uno spiraglio tra una precipitazione e l’altra e permettere la buona riuscita dei campionati regionali di cross.

I nostri atleti si sono tutti ben distinti lasciando il segno nel percorso della Playa. Nella categoria Ragazzi Simone Messina nonostante avesse trascorso una settimana tra alti e bassi di salute, ha portato a termine la gara in maniera più che onorevole. Tra gli allievi Pierpaolo Garfì ha portato a termine un più che buono allenamento, migliorandosi cronometricamente di circa 10″ al chilometro rispetto alla manifestazione crossistica precedente di Piazza Armerina. Ottima la prestazione del nuovo maggiorenne Enzo Messina che nella categoria Junior che ha conseguito un eccellente quinto posto, migliorando nettamente la posizione di Piazza Armerina.

infine nella categoria Assoluta  tutti i nostri portacolori si sono migliorati sia cronometricamente che nelle posizioni conseguite permettendo alla nostra associazione di conseguire un eccellente posizione nella classifica per team; al traguardo Davide Currò è giunto 10°, Giuseppe Trimarchi 20° con il terzo posto di categoria e Fabio Ruggeri al 34°.

Complimenti Ragazzi e tanti auguri a Enzo Messina che oggi compie 18 anni.

CAMPIONATI ITALIANI INDOOR JUNIOR: BUONA LA PRIMA!

Stefano Ferrarotto, al suo battesimo in un campionato italiano, ha ottenuto un ottimo risultato. Oggi ad Ancona, ai Campionati Italiani Junior, è stato capace di ottenere un buon risultato cronometrico e un’ottima prestazione sotto l’aspetto agonistico. Se si pensa che Stefano si allena con una certa continuità solo da pochi mesi e che quella di Ancona è la sua quarta gara il risultato acquista un significato diverso.

IMG-20150207-WA0002

Il nostro atleta ha avuto qualche difficoltà con l’uscita dai blocchi nella batteria delle qualificazioni (come ancora succede in allenamento): non avendo potuto fare nessuna prova prima della partenza è riuscito comunque a qualificarsi per la semifinale con il tempo di 7″.16. Nella finale Stefano ha dimostrato di avere carattere, infatti la sua uscita dai blocchi è migliorata, come sono migliorate le spinte fino ai 50 metri; l’inesperienza e la fatica anche psicologica di trovarsi proiettato in così poco tempo a correre ad alti livelli hanno poi fatto sì che gli ultimi metri non siano stati corsi al meglio, irrigidendosi e aumentando le frequenze senza le giuste spinte. Ciononostante il risultato cronometrico è migliorato e con esso la sua migliore prestazione  personale,  fallendo di poco la possibilità di giocarsi la finale.

COMPLIMENTI STEFANO!!!

2^ Prova Indoor a Palermo e rilevazioni del cortisolo

Sabato 31 a Palermo, allo stadio delle Palme, è stata organizzata la 2^ manifestazione indoor. La nostra associazione era presente, come nella prima, con quattro atleti che si sono cimentati tutti sulla prove veloce dei 55 metri; sono cambiati i protagonisti. Le assenze di Bonasera (infortunio) e Mondelli (salute), sono state sostituite dalle presenze di Lucio Gilotti (alla prima uscita sulla distanza con un più che buono 7″02)  da Simone Crisafulli che si è voluto cimentare nonostante una più che precaria preparazione;IMG_20150131_175056il suo 7″13 la dice lunga sulle potenzialità inespresse del mamertino che potrebbe ottenere risultati di livello. Alla manifestazione erano presenti gli altri due reduci della prova precedente del 24: Stefano Ferrarotto che, confermatosi con un probante 6″e 68 ha staccato il minimo per i campionati Italiani Junior, e Pierpaolo Garfì che ha confermato il precedente 7″.00 nonostante un fastidio muscolare e problemi di salute, speriamo possa riuscire al più presto dallo sfortunato tunnel che nell’ultimo mese e mezzo si è presentato.

Dopo l’avvio della prima prova indoor, è’ continuata la rilevazione del cortisolo in atleti sprinter; questa volta a essere rilevati sono stati buona parte dei partecipanti alla manifestazione palermitana, cosicchè è possibile avere risultati più probanti sull’ormone  indagato.

nella sezione foto e video i contributi della gara