ANNARITA SIDOTI: UN’AMICA CI HA LASCIATO

Sapevamo che negli ultimi tempi non attraversava un buon o periodo; l’avevamo vista alle campestri studentesche che si sono svolte a S. Giorgio nel mese di marzo e chiedendogli come andava, lei batteggliera come sempre ci aveva risposto, “lottiamo e guardiamo avanti”…

un male cattivo la attanagliava da oltre sei anni, e lei da grande leonessa lo aveva affrontato come avversario a testa alta, cercando sempre di batterlo; dopo tante battaglie il suo ultimo avversario ha avuto la meglio, ma come a volte succede nello sport, non sempre chi vince è il più forte, e trovi qualcuno che bara, e stavolta il destino ha barato contro di lei.

Come associazione possiamo essere orgoglisi di averla avuto come amica. Aveva iniziato a fare atletica assieme alla nostra Maria Ruggeri e i loro iniziali confronti sportivi avevano subito lasciato il posto a una duratura amicizia e stima reciproca. Molte sono state le trasferte fatte insieme a lei  e al suo mentore Totò Coletta, che hanno lasciato un ricordo indelebile e bellissimo fatto di piccoli gesti e simpatiche discussioni.

In questi anni abbiamo avuto diverse volte il piacere di averla tra noi, venendoci a trovare al campo di atletica; sono stati sempre incontri gioiosi e cordiali, improntati a una sincera amicizia

Annarita è stata una delle più medagliate atlete dell’atletica Leggera Italiana, è stata una delle prime specialiste italiane del tacco e punta, ma è stata sopratutto uno scricciolo di donna forte, tenace e simpatica

Siamo tutti sgomenti e feriti, il nostro sincero e affettuoso abbraccio vanno al marito Pietro e ai figli Federico, Edoardo e Alberto. Ciao Anna

 DSC_0235 DSC_0242 DSC_0239 DSC_0236

CDS ASSOLUTI: GRANDI PRESTAZIONI

E’ cominciata molto bene l’avventura dei campionati di società assoluti. L’impianto del Cus Palermo ha dato l’avvio alla prima delle tre prove che condurranno al punteggio finale per accedere a una delle manifestazioni nazionali. Questa era la fase più importante in quanto bisognava portare a termine 18 punteggi su almeno 14 differenti specialità.

Dopo il recente passato (lo scorso anno siamo stati presenti alla finale nazionale di Matera), naturalmente ci siamo fatti la bocca buona, e se il buon giorno comincia dal mattino, noi abbiamo iniziato più che bene. Passiamo ai risultati dei nostri atleti nella due giorni di gare.

Nella prima giornata nei 100 abbiamo presentato ben quattro atleti: Salvatore Mondelli al rientro dopo un inverno poco fortunato che ha lasciato molto spazio allo studium e poco allo stadium ha conseguito un risultato cronometrico accettabile considerate le sue potenzialità (11″.40); dai tempi assegnati Simone Crisafulli ha conseguito è stato il secondo della società con 11″.92, Simone Gitto ha conseguito 12″.08 e Pino Salvatore 12″.21. Qualche errore di posizione e di tempo è avvenuto a carico dei nostri atleti, ma considerato che il tempo è stato inficiato da un generoso vento sicuramente i nostri miglioreranno nelle prossime gare. Nei 400 piani Stefano Ferrarotto, nonostante una settimana tribolata, ha confermato l’ottima performance cronometrica ottenuta precedentemente e con il tempo di 49″.60 è arrivato dietro solo a Biondo in una sfida a due che non finirà sicuramente con i Cds. Nei metri 1500 Enzo Messina è giunto secondo con un tempo (4’08”.83) che fa ben sperare per il prosieguo della stagione considerando che il “nostro” accusa un lieve ritardo nella preparazione. Le siepi non hanno dato il risultato sperato, Davide Currò dopo un buon avvio che teneva le giuste distanze dai “mostri” Zoglami, ai 2000 metri circa ha accusato un calo che non gli ha permesso di ottenere quel risultato cui tutti speravamo, dopo i notevoli sacrifici fatti per allenarsi studiando da fuori sede. I lanci della prima giornata saranno sicuramente migliorati nelle successive fasi in quanto sia Fabio Mangano nel disco che Carmelo Impalà nel Giavellotto sono indietro nella preparazione e i loro lanci meritano una lunghezza sicuramente maggiore. Ultima nostra gara della giornata al maschile è stata la steffetta 4 x 100; dovevano essere due le presenze ma l’infortunio nel triplo di Giovanni Amato ha permesso la presenza  di una sola steffetta, che approntata all’ultimo istante ha chiuso in un onorevole 45″.08. Sicuramente le fasi successive sorrideranno ai nostri atleti in quella che risulta essere l’unica specialità a squadre della regina degli sport. Anche se non porteremo a termine la classifica, non poteva mancare una nostra presenza al Femminile, e Maria Ruggeri e Marta Roccamo hanno fatto appieno il proprio dovere nella prima giornata conseguendo un risultato più che buono per essere all’inizio della stagione agonistica fermando i cronometri a 12″.86 e 13″.31 rispettivamente.

la seconda giornata è iniziata molto bene grazie agli acuti di due certezze quali Ciccio Longo e Gabriele Crisafulli; il primo continua a maturare risultati nonostante le sua matura età, riuscendo persino a fare il primato personale nel martello (40,99) e confermandosi su misure di tutto rispetto che gli permettono di vincere il lancio del peso con 13,12 metri; Gabriele si conferma combattente nel salto in alto con una misura vicino al suo personal best (1,97). Mentre l’alto alzava l’asticella, in pista faceva il suo esordio (1’03”.14) tra gli assoluti Giovanni Manuguerra; l’emozione della “prima” lo ha fatto partire in leggero ritardo, ma avrà tutto il tempo a disposizione per migliorarsi e diventare un grande specialista sul giro di pista con gli ostacoli. Nei 200 metri l’esordio stagionale per Lucio Gilotti è stato proficuo stabilendo la sua migliore prestazione con 23″.44; nella stessa serie Little Boy (23″.68) è andato al di sotto delle proprie possibilità complice una scarpa uscita dal piede all’entrata del rettilineo; Stefano Ferrarotto era nell’ultima serie in quanto senza tempo e per essere la prima in questa gara è riuscito ad ottenere un tempo (22″.68) che gli permetterà in futuro di essere messo nelle serie per giocarsi la vittoria. Nelle serie femminili Maria Ruggeri e Marta Roccamo (partite precedentemente alle serie maschili) sono andate incontro alle bizze del cronometraggio elettrico che ancora non era stato tarato al meglio; prestazioni e posizioni di tutto rispetto per le nostre due atlete che hanno dovuto subirsi rispettivamente i tempi di 26″.45 e di 27″.70. Negli 800 Enzo Messina nonostante i muscoli intossicati dalla gara del giorno prima è andato molto meglio cronometricamente rispetto al confronto dell’esordio dell’anno precedente, il tempo (1’59, è un buon viatico per una stagione di alto livello sulla distanza. Nel Salto in lungo bissa la vittoria dell’alto il nostro Gabriele Crisafulli con una misura (6,76) molto ad di sotto di quanto auspichiamo possa fare nel prosieguo della stagione, il fatto di avere gareggiato quasi contemporaneamente in entrambe le gare ha naturalmente inficiato il risultato della seconda gara; nella stessa specialità due altri nostri atleti hanno tenuto alto il vessillo con misure e posizioni di tutto rispetto: Salvatore Pino è risultato 4° con 6,54 e Salvatore Mondelli quinto con 6,48. Mentre si svolgeva il salto in lungo nei metri 5000 gareggiava Giuseppe Trimarchi che con giudizio e grinta è riuscito a chiudere al quarto posto con il tempo di 16’04”.44. La seconda giornata si è chiusa con la staffetta del miglio, aspettavamo una prestazione cronometrica che ci avvicinasse al primato sociale, ma la stanchezza di due giorni di gare non lo ha permesso; sicuramente abbiamo atleti che in una prossima manifestazione possano abbattere il “muro” dei 2′ e 29″ che dura da oltre un ventennio.

 Al rientro era tutto un vociare di punteggi; il nostro Peppe Locandro era pronto a tutte le risposte; abbiamo ampiamente superato il punteggio rispetto alla stessa manifestazione dell’anno precedente, con ampi margini di miglioramento nelle fasi successive; ottime sono le probabilità di fare nuovamente la finale nazionale del campionato di società assoluto.

Alè a tutti

CDS ALLIEVI: SI COMINCIA BENE

IMG-20150503-WA0017 IMG-20150503-WA0016 IMG-20150503-WA0015 IMG-20150503-WA0014 IMG-20150503-WA0013 IMG-20150503-WA0012 IMG-20150503-WA0011 IMG-20150503-WA0009 IMG-20150503-WA0008 IMG-20150503-WA0007 IMG-20150503-WA0006 IMG-20150503-WA0005 IMG-20150502-WA0004 IMG-20150503-WA0000 IMG-20150503-WA0001 IMG-20150503-WA0002 IMG-20150503-WA0003 IMG-20150503-WA0004 IMG-20150502-WA0003 IMG-20150502-WA0002la due giorni di messina ha dato buoni risultati ed emozioni, sopratutto ai nostri giorvani esordienti sia nella categoria che nella nuova stagione.

la nostra società ha portato a termine le gare secondo regolamento completando le 14 gare + 4 previste, con un buon punteggio che naturalmente siamo certi sarà migliorato nelle fasi successive.

In molti hanno accusato un pò di emozione mista ad ansia, ma i risultati emersi dal campo sono stati ampiamente positivi; acuni atleti sono alla ricerca della forma migliore altri stanno piano, piano entrando nel ruolo di atleti agonisti di buon livello.