INCREDIBILE, ECCEZIONALE, MERAVIGLIOSO

Si era partiti con in valigia tante buone speranze di ben figurare ad alto livello, i risultati delle precedenti uscite presso il pistino al coperto di palermo facevano ben sperare in un risultato cronometrico di valore con la speranza del podio. Considerati che si era al cospetto di atleti che presentavano risultati e prestazioni cronometriche tra le migliori nel vecchio continente, la sfida era allettante per un personaggio come Nicholas che non ha paura e si trasforma con le chiodate.

INCREDIBILE, risulta quindi, essere riusciti a mettersi al collo la medaglia dal colore più bello.

ECCEZIONALE, il risultato cronometrico raggiunto che pone il nostro portacolori tra i migliori in europa; le aspettative alla partenza erano al di sotto del tempo segnato (intorno a 6″.80 erano le previsioni), che il suo stesso tecnico aveva pronosticato dopo le gare di Palermo. Evidentemente il sangue che pulsa nelle vene ha fatto il resto e si è dimostrato quel quid in più che in occasioni agonistiche di livello elevato trasforma il nostro atleta in un eccezionale protagonista.

MERAVIGLIOSO per la gioia incontenibile che è esplosa in lui e in tutti noi alla conferma della vittoria. la gioia ha accompagnato questo meraviglioso risultato tra la sua famiglia, nel nostro ambiente, tra i suoi amici e in tutto il territorio lasciando grande eco al suo passaggio.

Raccontiamo adesso con ordine di successione  questo fantastico risultato:

Alle iscrizioni nessuno avrebbe scommesso un centesimo. Nicholas era nella griglia degli iscritti con l’ultimo tempo dei partecipanti. Volutamente era stato dato il tempo all’aperto del precedente anno agonistico; per una questione di scaramanzia e per non dar troppa pressione, il tempo fermato nei 50 metri a Palermo alcune settimane prima non era stato segnalato.

Sabato, di buon mattino i tre nostri rappresentanti si recano al palaindoor per prendere visione dell’ambiente, sopratutto Nicholas e Pierpaolo che per la prima volta vedono da vicino un impianto di atletica coperto, per il nostro Totò è l’ennesima presenza ad Ancona.

artuso garfì saraòIMG-20160206-WA0003[1]

Il tempo di guardarsi attorno e si fanno immediatamente le dieci ed è il tempo di cominciare a riscaldarsi; si sono già concluse le prime tre batterie con i tre candidati alla vittoria che hanno vinto agevolmente regolando il resto dei partecipanti; 10,45 si entra in pista, ed immediatamente il pensiero corre a mettersi le chiodate e cominciare a provare i blocchi che solo negli ultimi giorni erano assunti al ruolo di amici nostri.

IMG-20160206-WA0001[1]prima delle gare

ProntiVia!  Si schizza dai blocchi lasciando interdetti tutti, il tempo del tabellone segna 6″.81, miglior tempo di tutte le batterie.

Naturalmente tutti siamo stati presi dalla frenesia, da Totò presente sul campo ad Ancona; Noi presenti in pista a Messina per il campionato lanci, e  tutti i nostri atleti e simpatizzanti che sui social cominciavano  a rumoreggiare.

pausa pasto nell’attesa frenetica della semifinale e della conferma di essere li con gli altri a giocarsi il posto nella finale.

pausa pranzo

ore 14,30 si entra in pista già con le chiodate per la semifinale. Nicholas è nella prima delle due in virtù del miglior tempo delle qualificazioni, al suo fianco BAPOU Christian Jasmie, miglior tempo alle iscrizioni con la seconda prestazione europea.

prima della finale

ProntiVia! Un’altro schizzo!! “Ci siamo nuovamente lasciati tutti alle spalle”. Il plurale è d’obbligo! Eravamo tutti a correre con lui, a spingerlo da dietro per un risultato di valore. E lui non si è fatto attendere. Nonostante le bizze dello Streaming che non ci aiuta nella visione diretta della gara. Christian BAPOU da assolutto favorito è alle sue spalle imprecante

Adesso non è più una meteora. per la vittoria finale c’è anche lui. E’ arrivata la conferma e nonostante che nell’altra semifinale Federici abbia ottenuto la migliore prestazione  giornaliera, gli occhi sono puntati su loro.

Il tempo di fare riposare i muscoli indolenziti dalla pista mai solcata e dalle intense sollecitazioni sostenute, allungarli dolcemente e riscaldarli per far ricordare loro  che devono dare un’altro e velocissimo piacere.

prima della finale 2

alle ore 18,30 sono stati già posizionati i blocchi (gli stessi che da stamattina sono diventati i nostri inseparabili amici) in quarta corsia Nicholas, in quinta Federici in sesta Polanko in settima Bapou

Pronti Via! 6″77. Vittoria e terza prestazione europea dell’anno quinta di tutti i tempi in Italia. Il resto è storia.

CAMPIONATO INVERNALE LANCI A MESSINA

Sabato 6 Febbraio 2016 presso il campo scuola Cappuccini di Messina si sono svolti i campionati invernali di lanci. Era stata richiesta dalla nostra associazione l’organizzazione della seconda fase regionale del campionato italiano, i cui risultati danno l’acquisizione a partecipare alla successiva fase finale nazionale.

Tutto è andato nel migliore dei modi; ottima l’organizzazione grazie al binomio con il GGG di Messina, Ottimamente diretto dal Fiduciario Provinciale Santino Tiano, che in collaborazione con la nostra parte tecnica nella persona di Peppe Locandro, hanno ricevuto i complimenti dei presenti alle gare.

Nonostante l’insolito inizio delle ore 12, 00 le gare sono state concluse in perfetto orario a differenza della prima fase di palermo dove erano terminate sotto i riflettori della luce artificiale abbondantemente oltre l’orario previsto.

Buoni i risultati tecnici conseguiti dai partecipanti con in testa in campo maschile il Cussino Palermitano Mascali nel disco, in campo femminile l’altra palermitana Figlia d’arte Antonella Siracusa nel Martello.

I Nostri atleti Partecipanti hanno tutti conseguito le proprie best performance stagionali; nei lanci giovanili Denny Chillè e Andrea Celi nel disco rispettivamente con le misure di 32,69 e 30,75 nel martello Roberto Cucinotta ha lancato a 25,26. Tra gli Assoluti il nostro veterano Salvatore Pino era presente sia nel martello che nel disco, e in entrambe le gare ha conseguito il terzo posto con le misure di 40,44 e 29,46.

OTTIMI RISULTATI NELLA DUE GIORNI DI GARE

Sono stati due giorni intensi di gare su più fronti quelle di Sabato 23 e Domenica 24 Gennaio che ci ha visti impegnati tra Palermo Messina e Basicò. Andiamo con ordine: Sabato a Palermo quasi in contemporanea si sono svolti la fase regionale dei campionati italiani invernali di lanci e una manifestazione regionale indoor.

In entrambe le manifestazioni i nostri portacolori hanno ottenuto risultati di buon livello; al coperto si è assistito all’exploit di Nicholas Artuso che ha regolato tutti con l’eccellente tempo di 5″.99 sia nelle batterie che nella finale stabilendo non solo il personal best ma anche una delle migliori prestazioni italiane di categoria. Hanno fatto da cornice a Nicholas i buoni risultati ottenuti dai suoi compagni di squadra: Alessandro Bonasera che, nonostante una settimana da febbricitante, si è mantenuto sui suoi standard cronometrici; Pier paolo Garfì ha corso con un buon responso cronometrico e il superamento dei dubbi che l’avevano attanagliato per tutta la settimana dopo che nella precedente gara indoor non si era potuto mettere sui blocchi per un fastidio muscolare; Giovanni Manuguerra ha ripetuto le gare indoor della settimana precedente migliorando in entrambe le gare i risultati della scorsa settimana avvicinando di molto il limite di partecipazione ai campionati italiani di categoria negli ostacoli.

la prima prova di corsa campestre ha portato bene ai nostri colori. i nostri atleti si sono distinti nelle diverse categorie, e oltre ai buoni piazzamenti individuali, possiamo contare su un ottimo terzo posto nella classifica per squadre nella categoria Promesse. andiamo con ordine: nella categoria esordienti ottimi il quarto  e il dodicesimo posto ottenuto rispettivamente con Salvatore Cannistrà e Kevin Giorgianni; buono anche il piazzamento ottenuto da Nicolò Cannistrà con il 17° posto finale. Nella categoria cadetti buone le prestazioni ottenute da Francesco Bucca, Simone Messina, Valerio Cannuni e Alessandro Mazza hanno permesso di ottenere una buona posizione nella classifica per team.

Nelle categorie agonistiche la nostra presenza è iniziata con la categoria Junior femminile con Alessia Farinella che ha chiuso i faticosi 4 km del percorso con il tempo di 21’06; buona la prestazione considerato che la nostra si sta da poco affacciando sulle medie distanze. Nella stessa categoria maschile buona la prestazione di Enzo Messina che gradatamente sta rientrando ai suoi alti livelli. Nella categoria Promesse il nostro portacolori Giuseppe Trimarchi nonostante qualche difficoltà muscolare è riuscito, insieme a Carmelo quattrocchi e Giovanni Di Maio, a portare la nostra squadra sul terzo gradino del podio di categoria. Discorso a parte per l’altro nostro partecipante nella categoria Assoluta, Davide Currò, pur non al meglio, si è difeso bene riuscendo a concludere al 17° posto.

Il nostro terzo fronte di questo weekend è stata la maratona di Messina dove siamo stati presenti egregiamente con Giuseppe Grosso, Franco Celi, Salvatore Salvo, Salvatore Miduri, che nelle proprie categorie hanno ottenuto lusinghieri piazzamenti