C.D.S. ASSOLUTO SU PISTA: 2° PROVA REGIONALE

Giorno 21 e 22 maggio si è svolta a Messina al campo scuola Cappuccini la seconda fase regionale dei c.d.s. assoluti su pista organizzata dalla nostra società. In questo weekend , all’insegna dello sport, non è mancata la massiccia partecipazione da parte dei nostri atleti che hanno portato alto il vessillo della società. Nelle gare di velocità femminili hanno gareggiato Nastasi Maria Laura nei 100 metri ostacoli piazzandosi con un tempo di 16.59, Roccamo Marta ha corso i 100 e i 200 metri con i rispettivi tempi di 14.01 e 28.42 e Pascale Aurora che nei 100 metri ha ottenuto un tempo di 14.64. Per quanto riguarda gli uomini hanno partecipato Frazzica Gaetano classificatosi con un tempo di 12.67 sui 100 e 25.83 sui 200, Frazzica Fabio con 11.70, Merlo Ilia con 12.73 e il nostro campione Artuso Nicolas, purtroppo squalificato per farsa partenza, che si è rifatto nei 200 metri con l’ottimo tempo di 22.91, buona anche la prova sui metri 200 di Frazzica Sergio arrivato al traguardo facendo segnare il tempo di 23.97. Sempre tra i velocisti buona la prova di Garfì Pierpaolo che pur non essendo al top della forma sui 400 metri ha ottenuto un buona prestazione piazzandosi con un tempo di 52.24. Nelle gare di mezzofondo e fondo per le donne alla sua prima gara sui 1500 metri Farinella Alessia ha fatto una buona gara pur affrontandola senza esperienza ed è riuscita ad ottenere un tempo di 5:42.18, tempo che servirà da base per eventuali gare future. Degli uomini invece hanno gareggiato sempre sui metri 1500 Di Maio Giovanni che ha migliorato il suo precedente tempo di Palermo chiudendo la sua gara con un tempo di 4:43.85, Quattrocchi Carmelo anche lui miglioratosi con un tempo di 4:29.50 e Currò Davide che anche se fuori forma e penalizzato in quanto ha condotto una gara in solitaria essendo stato messo in seconda batteria perché non aveva un tempo di accredito si è comunque fatto valere ottenendo un tempo di 4:18.67. Sia Di Maio che Currò hanno anche gareggiato nella gara degli 800 metri con i rispettivi tempi di arrivo di 2:13.02 e 2:04.39. Sulle distanze più lunghe Trimarchi Giuseppe ha primeggiato nei 3000 siepi con un buon risultato di 10:08.20 e con un tempo di 16:21.60 nei 5000 metri. Per quanto riguarda i salti buone le prestazioni delle nostre atlete Puglisi Serena piazzatasi con la misura di 4.53, Munafò Giuseppina con la misura di 4.28 e Nastasi Maria Laura con la misura di 4.53. Per gli uomini invece Sfiora il primo posto Crisafulli Gabriele pur ottenendo la stessa misura del primo di 4.84, battuto quindi sulla seconda miglior misura, ma contento di aver trionfato nel salto in alto arrivando a saltare l’asticella posta e 1.94. Buone le prestazioni di Pino salvatore e Amato Giovanni che hanno ottenuto sempre nel lungo le misure di 6.48 e 5.75. Nelle gare di lanci femminili presente una sola nostra atleta, Mangano Simona che ha fatto buone prestazioni, nel   lancio del disco con una misura di 22.13 e nel getto del peso con la misura di 6.83. Per gli uomini impegnati nelle gare di lanci buona la prestazione di Cucinotta Roberto che ha ottenuto nel lancio del martello la misura di 27.26, mentre ottimi risultati per Longo Francesco che vinto la gara di getto del peso con 12.43 e un secondo posto nel dico con la misura di 34.73 e Impalà Carmelo che ha trionfato nel giavellotto con la misura di 46.23 vincendo anche il trofeo in memoria di Daniele Fagnani. Nelle staffette doppia formazione nella 4×100 uomini, la prima composta da Amato Giovanni, Crisafulli Gabriele, Garfì Pierpaolo e Artuso Nicolas classificatasi con 43.44 e la seconda formata da Frazzica Fabio, Frazzica Sergio, Gilotti Luciano e Gitto Simone con un tempo di 46.13. Nella 4×400 Secondo piazzamento per la formazione composta da Gilotti Luciano, Garfì Pierpaolo, Frazzica Fabio e Frazzica Sergio piazzatasi con un tempo di 3:31.91. Molto gradita anche la presenza di alcuni nostri atleti che pur non gareggiando erano presenti per sostenere i compagni impegnati nelle varie gare. In questi due giorni sono stati migliorati molti risultati fatti nella prima fase a Palermo recuperando punti preziosi, ma ancora tanto si può e si deve migliorare per poter accedere alla finale nazionale, obbiettivo che non è irraggiungibile, ma che richiede impegno e fatica.